La guida per gli organizzatori
View (Mostra tutti gli articoli (3))
  •  

    Congratulazioni! Con la tua comunità, aiuti le persone a trovarsi.

    Quando le persone s’incontrano succedono cose meravigliose, e siamo qui per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.

    Il nostro Help Center è disponibile tutti i giorni per aiutarti a usare i nostri strumenti, e la Guida per l’organizzatore ti farà da guida e ispirazione per avere successo in tutte le fasi del tuo viaggio su Meetup.

    Hai appena creato il tuo gruppo Meetup (o stai ancora considerando l’idea)?

    Cosa si aspettano i membri da un organizzatore?

    Meetup che fanno la differenza

    Come faccio a creare un Meetup di successo?

    Creare il tuo gruppo Meetup

    Hai creato il tuo gruppo e sei pronto a iniziare alla grande?

    Organizzare il tuo primo Meetup

    Trovare il posto giusto

    Far comunicare i tuoi membri

    Lista delle cose da fare: prima del Meetup

     

    Lista delle cose da fare: dopo il Meetup

    Sei alla ricerca di idee per entrare in contatto con i tuoi membri?

    Promuovere il tuo gruppo Meetup

    Perché i membri si uniscono ai Meetup

    Come faccio a far partecipare le persone?

    Sfruttare al massimo ogni evento

    Rimanere in contatto con la tua comunità

    Creare un team alla guida del Meetup

    Cosa rende duratura una comunità?

    Come faccio a far sentire tutti i benvenuti?

    Sei hai già organizzato dei Meetup, ci fa piacere sentire come sono andati! Puoi anche unirti a un gruppo locale di organizzatori per condividere quello che hai imparato e imparare cose nuove da altri organizzatori della tua zona.

    Tour per l’organizzatore
  • Porre le domande giuste sul profilo può aiutare gli organizzatori di un gruppo Meetup a conoscere meglio i nuovi membri e a stabilire fin dall’inizio aspettative chiare. Queste domande non aiutano solo gli organizzatori a conoscere i potenziali membri, ma permettono anche ai membri di saperne di più sul Meetup. È un vantaggio per tutti.

    Abbiamo riunito alcuni esempi di domande eccellenti poste da alcuni dei nostri gruppi di maggior successo. Anche se ogni gruppo ha esigenze diverse, questi esempi sono utili per capire quali tipi di domande sono state utili agli altri organizzatori.

    • Quali sono le 3 cose principali che vorresti ottenere da questo Meetup?
    • Quando hai imparato a lavorare a maglia?
    • C’è qualcosa che dovremmo sapere sulle tue preferenze, la tua storia, la tua forza d’animo?
    • Hai qualche allergia alimentare?
    • Il tuo lavoro è stato pubblicato da qualche parte? Se sei disponibile a condividerlo con noi, ci piacerebbe sapere dove trovarlo!
    • Quanti anni ha il tuo corgi?

    Per creare o modificare le domande del profilo:

    Web da desktop

    1. Dalla pagina principale del tuo gruppo Meetup, seleziona l’icona con i tre puntini
    2. Seleziona Gestisci gruppo dal menu a discesa
    3. Nella pagina Impostazioni del gruppo, fai clic su I tuoi membri
    4. Nella sezione Domande del profilo, modifica o aggiungi domande
    5. Fai clic su Salva per confermare gli aggiornamenti

    Web da mobile

    1. Dalla pagina principale del tuo gruppo Meetup, seleziona l’icona con i tre puntini
    2. Seleziona Gestisci gruppo dal menu a discesa
    3. Dalla pagina Impostazioni del gruppo, seleziona Membri
    4. Nella sezione Domande del profilo, modifica o aggiungi domande
    5. Seleziona Salva per confermare gli aggiornamenti

    App per Android e iOS

    1. Dalla pagina principale del tuo gruppo Meetup, seleziona l’icona con i tre puntini
    2. Seleziona Impostazioni del gruppo (si aprirà il browser)
    3. Seleziona Membri e scorri fino a Domande del profilo
    4. Scrivi le nuove domande o seleziona X per eliminare una domanda
    5. Fai tap su Salva
    Scrivere domande utili sul profilo
  •  

    Siete tu e i tuoi membri a rendere unico Meetup.

    Sappiamo che siete tantissimi in tutto il mondo a costruire ogni giorno comunità vive e autentiche. E vogliamo sentire le vostre storie.

    Potresti vedere il tuo Meetup citato nelle nostre campagne e-mail, sulle nostre pagine Instagram, Twitter o Facebook o in altri spazi in cui cerchiamo di dare ispirazione al maggior numero possibile di organizzatori!

    Se ritieni che il tuo Meetup rappresenti i nostri valori, contattaci!

    Mandaci le foto più belle del tuo Meetup

    Condividi i modi in cui il tuo gruppo crea una comunità

     

    Raccontaci la tua storia
Fondamenti di organizzazione
View (Mostra tutti gli articoli (10))
  • Stai pensando di creare un gruppo Meetup? Ecco 3 consigli per iniziare.

    1K5A6339.jpg

    Creare un gruppo Meetup è un ottimo modo per conoscere nuove persone, insegnare qualcosa, sviluppare un’attività o costruire la comunità che stai cercando. Ecco alcuni consigli per iniziare a pensare al tuo gruppo.

    Fai delle ricerche

    Hai un’idea vaga di cosa potrebbe essere il tuo gruppo? Inizia facendo qualche ricerca sulla piattaforma di Meetup. Cerca i gruppi vicino a te (o anche in tutto il mondo) che si riuniscono in base agli argomenti che ti interessano. Magari trovi delle idee da gruppi che sono dall’altra parte del mondo.

    Prova con qualcosa di strano

    Molti gruppi su Meetup associano due interessi oppure hanno un tocco originale che li definisce. Se stai cercando di creare un gruppo che si faccia notare, cerca di mettere insieme due cose che ami: Wine and Woodworking (Vino e falegnameria), Pints & Purls (Birra e uncinetto), Meditate with Your Dog (Meditazione con il tuo cane) e IPAs and APIs (IPA e API) sono solo alcuni esempi di gruppi che si distinguono nella massa.

    Scegli la semplicità

    Creare un gruppo Meetup non deve essere complicato né un impegno a tempo pieno. Se vuoi solo conoscere nuove persone, prova qualcosa di semplice, ad esempio:

    Una passeggiata nel quartiere ogni mercoledì sera
    Un drink o un caffè per parlare o praticare un hobby
    Vedere un nuovo film insieme una volta al mese

    Vuoi iniziare?

    Idee per creare un gruppo Meetup
  •  

    Crea un Meetup facile da trovare.

    Scegli un nome accattivante

    Il nome del tuo Meetup è un invito alla tua futura comunità. Assicurati che i tuoi futuri membri si sentano i benvenuti e sappiano cosa aspettarsi.

    Sii specifico. Il tuo obiettivo è che i tuoi membri ideali ti trovino facilmente.

    Usa aggettivi e luoghi accurati, e verbi orientati all’azione: Fare yoga a Torino, Escursionisti della Val Camonica, Amanti della vela Ancona.

    Usa parole che riflettono quello che sei o che vuoi essere: Donne & Tech Roma.

    Sii conciso: la tua nuova comunità un giorno potrebbe volere una t-shirt.

    Evita di usare il tuo nome: il tuo Meetup è per la tua comunità, non solo per te stesso.

    L’ortografia è importante: controlla che non ci siano refusi ed errori. Dubbi? Consulta il dizionario!

    Scrivi una descrizione invitante

    Sii chiaro e onesto: è il primo passo per stabilire un rapporto di fiducia con i tuoi futuri membri.

    Perché hai deciso di creare questo gruppo Meetup?

     

    In che modo il gruppo realizza una comunità?

    Qual è l’obiettivo dei tuoi Meetup?

    Specifica ai tuoi futuri membri cosa potrà fare per loro il tuo Meetup, e cosa ti aspetti da loro.

    Seleziona gli argomenti appropriati

    Gli argomenti che selezioni quando crei il tuo Meetup sono quelli che usiamo per cercare i tuoi futuri membri. Scegli argomenti pertinenti al tuo gruppo. Pochi argomenti, o troppi argomenti non collegati tra loro, rendono più complicato l’incontro tra il tuo Meetup e i tuoi potenziali membri. Puoi selezionarne fino a 15: sceglili con cura.

    Esprimi chi sei

    Sii presente e amichevole: da’ ai tuoi membri un’immagine realistica di quello che li aspetta.

    Carica una foto per la cover del gruppo. Se hai un logo, usalo. In caso contrario, scegli qualcos’altro che rappresenta l’identità del tuo Meetup (e la tua!). Prova con un sito di stock image, come Unsplash o Pexels, almeno fino a quando non potrai caricare foto di qualche tuo evento.

    Metti subito in programma il tuo primo evento. In questo modo, quando i membri si uniranno al gruppo, avranno subito la possibilità di partecipare e sentirsi coinvolti.

    Congratulazioni! Sei pronto a creare il tuo Meetup.

    Non appena il tuo Meetup sarà esaminato e approvato, contatteremo i membri che hanno espresso interesse per gli argomenti che hai selezionato. Quei membri riceveranno un’e-mail che annuncia il tuo Meetup e saranno invitati a unirsi.

     

    Prenditi un po’ di tempo e assicurati di aver detto tutto quello che dovevi dire. L’annuncio del Meetup è il tuo primo messaggio al resto del mondo: specifica chiaramente la tua missione.

    Creare il tuo gruppo Meetup
  •  

    Che sia il tuo primo o centesimo Meetup, pensa all’esperienza che vuoi far vivere ai tuoi membri.

    Logistica

    Assicurati che il posto scelto sia funzionale al raggiungimento dei tuoi obiettivi. E considera i bisogni di tutti.

    Quante persone verranno?

    Che tipo di spazio serve per le attività che farete?

    Serve spazio per ballare? Per fare yoga?

    Serve qualche servizio specifico?

    Accesso a internet

    Attrezzatura audio/video

    Spazio per riporre le cose

    Qualcuno dei tuoi membri richiede una sistemazione particolare?

    Accessibilità per le sedie a rotelle

    Bagni per famiglie

    Bagni o spazi per cambiarsi

    Atmosfera

    Seleziona un posto in cui tutti possano sentirsi a loro agio. Decidi quale atmosfera è in linea con l’obiettivo del tuo Meetup e tienilo a mente mentre cerchi possibili luoghi.

     

    Se l’incontro avviene in un locale commerciale, mettiti in contatto con il gestore e fagli sapere dell’evento. Incoraggia i tuoi membri a sostenere il locale comprando qualcosa da bere o da mangiare.

    Come vuoi che sia il tuo Meetup?

    Una discussione su un libro in un caffè tranquillo e informale

    Una discussione guidata tra imprenditori

    Un happy hour durante una partita di calcio

    Risorse

    WeWork: Grazie alla partnership tra Meetup e WeWork, potresti organizzare il tuo evento in uno spazio di WeWork. Richiedi di organizzare il tuo Meetup presso WeWork: ti faremo sapere se ci sono disponibilità.

    Yelp: Yelp è uno strumento immediato per cercare opinioni su locali della zona. Le recensioni di Yelp spesso contengono dettagli non visibili sul sito del posto. Puoi scoprire ad esempio se un locale accetta carte di credito, se ha possibilità di parcheggio o se è un’opzione sensata per un gruppo numeroso.

    Google Maps: Tramite Google Maps puoi farti un’idea dei locali presenti in un’area specifica della tua città. Puoi leggere le recensioni degli utenti, vedere in quali orari un locale è più affollato e seguire suggerimenti per altri locali simili in zona.

    Crowdsourcing: I membri del tuo Meetup condividono le tue passioni ed è probabile che abbiano qualche suggerimento su dove andare. Chiedi consiglio a loro, e magari qualcuno ha l’aggancio al posto perfetto.

     

    Spazi di aggregazione locali: In ogni centro ci sono spazi di aggregazione disponibili generalmente a costi bassissimi. Se la loro atmosfera fa al caso tuo, considera una di queste opzioni.

    Biblioteche

    Centri sociali / di quartiere

    Sale prova

    Qualsiasi spazio tu scelga, vai a vederlo. Foto, recensioni e consigli non possono sostituire una visita di persona.

     

    Trovare il posto giusto
  •  

    Ogni comunità inizia con un “ciao”

    Al Meetup

    Trova il tempo di salutare tutti. Sii cordiale e amichevole, guarda le persone negli occhi, sorridi e presentati appena possibile.

    Imposta delle aspettative. Ricorda a tutti qual è il programma dell’evento. Specificare le attività all’ordine del giorno evita che i membri si sentano spaesati al loro arrivo.

    Apri l’evento con domande di gruppo interessanti. Prepara una o due domande che i membri possono usare per conoscersi; le domande devono essere su qualcosa di specifico, divertente e collegato al tema del Meetup.

    Tra un Meetup e l’altro

    Meetup ti offre una serie di strumenti per comunicare a mantenere aperta la conversazione.

    Scrivi ai membri tramite la mailing list.

    Il giorno prima del Meetup, manda un promemoria ai partecipanti. Ricorda che ci saranno dei nuovi arrivati, sottolinea che non vedi l’ora di vedere tutti e ribadisci se c’è qualcosa che bisogna portare.

    Il giorno dopo il Meetup, manda un messaggio ai partecipanti per ringraziarli, mantenere aperta la conversazione e ricordare qual è il prossimo evento in calendario.

    Dai valore al tempo dei tuoi membri: limitati a 1 o 2 e-mail a Meetup.

    Stabilisci contatti attraverso i commenti.

    Rispondi ai membri con commenti tempestivi e informali. Un membro non riesce a venire? Assicurati che sappia quando sarà il prossimo Meetup e invitalo a partecipare.

    Specifica ai membri come possono trovarti (ad es. la ragazza con i capelli rossi al tavolo sul retro) e incoraggiali a mettersi in contatto con te in caso siano in ritardo. Assicura loro che sono i benvenuti anche se non sono in orario!

    Raccogli suggerimenti per il futuro nelle Discussioni.

     

    Proponi idee per i nuovi Meetup e rispondi ai suggerimenti dei membri.

    Mantieni aperta la conversazione tra un Meetup e l’altro e coltiva un’atmosfera in cui i membri si sentano motivati a entrare in contatto tra loro e condividere le loro idee.

    Come faccio a far sentire tutti i benvenuti?
  •  

    Che tu stia comunicando online con un nuovo membro, o parlando di persona a un membro di vecchia data, queste sono le cose che tutti i membri si aspettano da un organizzatore di Meetup.

    Fiducia

    Sii presente.

    Dai l’esempio. Saluta tutte le persone che partecipano ai tuoi Meetup. Trova il tempo di presentare i nuovi membri agli altri. Se essere amichevole è la tua priorità, gli altri membri seguiranno il tuo esempio.

    Comunica. Rispondi alle domande che ti vengono fatte e commenta in modo tempestivo sulle pagine del gruppo. Mostrare ai membri che sei lì per aiutarli e accoglierli stabilisce un rapporto di fiducia prima ancora di conoscersi di persona.

    Autenticità

    Sii te stesso.

    Specifica quello che ti aspetti dai membri. Stabilisci delle responsabilità reciproche attraverso una comunicazione onesta e un atteggiamento empatico. Mostra ai tuoi membri di essere cordiale e disponibile, e loro faranno lo stesso.

     

    Dai a ognuno delle responsabilità. Fidarti dei tuoi membri incoraggerà loro a fare altrettanto nei tuoi confronti. Circondati di un team di assistenti e incoraggia i tuoi collaboratori a portare avanti i tuoi valori.

    Collabora. Organizzare un Meetup è più facile con l’aiuto degli altri: chiedi suggerimenti per gli eventi, idee su possibili luoghi e feedback. Se necessario, sii disponibile a cambiare.

    Sii attivo. Assicurati sempre che i tuoi membri sappiano qual è il prossimo appuntamento in programma. Non lasciare il calendario vuoto!

    Rispetto

    Sii corretto.

    Essere amichevole e cordiale significa anche rispettare i tuoi membri, che vogliono contribuire a creare la tua comunità: accetta la loro collaborazione.

    Rimani in tema. Programma Meetup che si concentrano sugli obiettivi della tua comunità. Evita di organizzare troppi Meetup non in linea con la tua missione.

    Trova il giusto equilibrio nelle comunicazioni. C’è differenza tra tenere informate le persone e sovraccaricarle di e-mail. Sii rispettoso e condensa i tuoi messaggi. Sottolinea le cose più importanti e assicurati che l’informazione raggiunga solo gli interessati.

    Cosa si aspettano i membri da un organizzatore?
  •  

    È fatta. E ora?

    Ringrazia tutti!

    Manda messaggi personali e chiedi un riscontro. Per avviare la conversazione, usa i commenti all’evento o le discussioni.

    Aggiorna la partecipazione effettiva.

    Se qualcuno non si è presentato (No Show), scrivigli e digli che vi è mancato! Mantieni un atteggiamento positivo e invitalo al tuo prossimo Meetup.

    Metti in calendario il prossimo Meetup.

    Metti qualcosa in calendario il prima possibile. Se non sai ancora cosa fare, chiedi suggerimento ai membri. Durante gli incontri di persona, ricorda ai membri quanto è importante confermare la loro partecipazione agli eventi.

    Fai sapere a tutti cosa c’è in programma.

    Manda un messaggio alla mailing list con tutti i dettagli.

    Considera il feedback ricevuto.

    Cerca di capire cosa è piaciuto o cosa può essere migliorato. Troppa programmazione e non abbastanza caffè? Raccogli idee su come migliorare.

     

    Lista delle cose da fare: dopo il Meetup
Far crescere il proprio gruppo
View (Mostra tutti gli articoli (5))
  •  

    Non c’è una formula standard per creare una comunità di successo.

    I Meetup di successo possono essere completamente diversi tra loro, ma hanno sicuramente una cosa in comune: riuniscono le persone.

    Un Meetup può essere molte cose: un gruppo unitissimo di cinque membri che discutono dell’ultimo romanzo che hanno letto, un gruppo di cinquanta novelli runner che preparano la loro prima competizione, qualche decina di imprenditori desiderosi di imparare l’uno dall’altro, o pressoché qualsiasi altra cosa tu possa immaginare.

    La definizione di successo di un organizzatore può essere molto diversa dalla definizione di successo di un altro. Decidi tu cosa fa per te.

    Cosa ispira il tuo Meetup?

    Hai degli obiettivi specifici per il tuo gruppo entro un certo periodo di tempo? Si passa dal correre la prima maratona ad avviare insieme un’impresa.

    Magari sei bravissimo in qualcosa e vuoi condividere questa tua abilità con gli altri. Il tuo Meetup può ispirare altre persone a fare yoga, imparare a dipingere, parlare in pubblico, ecc.

     

    Tanti Meetup sono nati sulla base di interessi o esperienze comuni. Il tuo Meetup può essere la scintilla che fa incontrare di persona appassionati del true crime, fan sportivi o expat.

    Qual è la dimensione ideale del tuo Meetup?

    Potresti volere conversazioni intime e fidate con un piccolo gruppo di persone, oppure continuare ad arruolare volontari per perseguire la missione del tuo Meetup. Il tuo obiettivo potrebbe anche essere creare una comunità che innesca altre comunità nel resto del mondo.

    Valuta qual è la dimensione ideale del tuo Meetup e come organizzare eventi di successo, al di là del numero di partecipanti.

    Che tipo di organizzatore vuoi essere?

    Alcuni organizzatori fanno da capitani: condividono conoscenze, gestiscono ogni singolo Meetup e hanno in mente un percorso preciso così che tutti raggiungano i loro obiettivi.

    Altri organizzatori si circondano invece di un team di assistenti e co-organizzatori assicurandosi che l’intero lavoro di organizzazione e pianificazione dei Meetup sia frutto del gruppo.

    La tua visione del tuo Meetup può cambiare nel tempo anche in base alla crescita e all’evoluzione della comunità, ma deve essere sempre alla base delle tue decisioni.

    Come faccio a creare un Meetup di successo?
  •  

    Aver creato il tuo Meetup è un grande risultato. Ma non ti fermare: vuoi una comunità? Datti da fare!

    Gli annunci dei nuovi gruppi Meetup vengono inviati ai membri della tua zona che hanno espresso interesse per gli argomenti che hai selezionato in fase di creazione del gruppo. Questo non significa che siano gli unici tuoi possibili membri.

    Sii attivo sui social

    Spargi la voce!

    Condividi l’URL del tuo Meetup su Facebook e Twitter: l’amico di un amico potrebbe essere interessato!

    Crea un account Instagram o un hashtag per il tuo Meetup, e incoraggia i tuoi membri a postare foto.

    Condividi il tuo Meetup su altri siti. Ad esempio, se fai parte di un gruppo di discussione sui videogiochi, annuncia a tutti che hai creato un Meetup per giocare di persona.

    Fatti trovare

    Google e gli altri motori di ricerca scandagliano e catalogano miliardi di pagine web pubbliche, tra cui le pagine di Meetup. Così come usi Google, Bing o Yahoo per cercare persone, posti e informazioni, i potenziali membri del tuo Meetup cercano online la loro comunità. Assicurati che ti trovino.

    Dai al gruppo un nome unico e significativo: la formula luogo + aggettivo + attività funziona sempre.

    Linka il tuo gruppo alle pagine dei tuoi social media. Se hai creato un account Instagram o Twitter per il tuo Meetup, assicurati che questi account siano linkati alla homepage del gruppo.

    Scrivi una descrizione chiara: la frase d’apertura dovrebbe dire esattamente a chi si rivolge il tuo Meetup, ancora prima di condividere il resto dei dettagli.

    Comunica con la tua comunità

    Se vai spesso a comprare attrezzatura da trekking nello stesso negozio, chiedi se puoi appendere un volantino con il programma delle avventure outdoor del tuo Meetup. Se stai cercando dei musicisti per le tue jam session, chiedi alle scuole di musica locali se possono condividere il link al tuo Meetup nella loro newsletter.

    Puoi anche chiedere ad alcuni centri di aggregazione locale di condividere i dettagli del tuo Meetup:

    Biblioteche

    Centri sociali / di quartiere

    Università

    Coworking

    Bar / Caffè

    Studi di registrazione

    Sii attivo

     

    Usa i tuoi membri più attivi come portavoce del tuo Meetup: chiedigli di coinvolgere i loro amici e di continuare a spargere la voce.

    Organizza tanti Meetup: un gruppo attivo dimostra ai potenziali membri che si tratta di una comunità reale e che fa la differenza. Dai continuamente ai potenziali membri - e ai nuovi membri - l’opportunità di sentirsi i benvenuti in qualcosa di vero.

    Ricorda che è normale partire con piccoli numeri e formare una comunità coesa. Concentrati sui tuoi membri attuali e continuerai a trovarne di nuovi.

    Se hai bisogno di altri consigli, contatta altri organizzatori della tua zona per scambiarvi idee e suggerimenti.

    Promuovere il tuo gruppo Meetup
  •  

    A mano a mano che la tua comunità cresce, può essere difficile organizzare i Meetup e gestire le comunicazioni da solo.

    Circondarsi di un team di assistenti aiuta a:

    Distribuire il carico di lavoro: Avere a disposizione degli assistenti ti permette di delegare le responsabilità organizzative.

    Incoraggiare la collaborazione: I collaboratori sono generalmente motivati a migliorare le proprie doti di leadership e questo alimenta un clima di fiducia all’interno della comunità.

    Gratificare i membri: Assegnare ruoli organizzativi è un modo immediato ed efficace per trasmettere ai membri che apprezzi la loro passione e le loro idee.

    Sei tu che stabilisci di quanti organizzatori hai bisogno e quali responsabilità vuoi affidare a ognuno di loro.

    Co-organizzatore: Il co-organizzatore è il tuo vice, e rappresenta pienamente la missione del tuo Meetup.

    Se vuoi affidare a un co-organizzatore la gestione completa di un Meetup locale, è importante stabilire una procedura di formazione.

     

    I co-organizzatori possono mandare e-mail ai membri e cambiare l’aspetto e le impostazioni sulla privacy del tuo Meetup.

    Assistente dell’organizzatore: Così come i co-organizzatori, gli assistenti rappresentano la tua comunità.

    Gli assistenti collaborano con il resto del team alla pianificazione dei Meetup, a mantenere attivi i canali di comunicazione e costruire una comunità attiva e accogliente.

    Gli assistenti possono mandare e-mail ai membri ma non possono modificare l’aspetto del Meetup e le impostazioni sulla privacy e non possono controllare la gestione economica.

    Organizzatore di eventi: Se qualcuno dei tuoi membri ha sempre buone idee per i Meetup, e spiccate doti organizzative, puoi nominarlo organizzatore di eventi.

    Gli organizzatori di eventi dovrebbero essere membri che comprendono la visione del tuo Meetup e organizzano eventi coerenti alla stessa.

    Gli organizzatori di eventi possono gestire il calendario e mandare e-mail ai membri solo in relazione a specifici eventi; considera però che devono essere persone di cui ti fidi anche agli eventi veri e propri.

    Identificare i potenziali collaboratori

    Può capitare che alcuni dei tuoi membri ti chiedano di diventare tuoi assistenti, ma spesso devi essere tu a chiedere la loro collaborazione.

    Comunica chiaramente le responsabilità che vorresti assegnare ad ognuno di loro. Prima di selezionare qualcuno, considera questi punti:

     

    Rappresenta i valori del tuo Meetup? Cerca membri con particolari doti comunicative.

    Partecipa alla vita della comunità con idee e suggerimenti per i Meetup? È importante che sia qualcuno in grado di condividere idee e suggerimenti praticabili.

    Chi sono i tuoi più grandi sostenitori? Scegli loro!

    Trovi tutti i passaggi per assegnare i diversi ruoli nel nostro Help Center.

    Creare un team alla guida del Meetup
  •  

    Il tuo Meetup è in calendario e diverse persone hanno confermato che verranno! Cosa puoi fare per assicurarti che si presentino all'evento?

    La comunicazione è fondamentale: fai sapere ai tuoi membri che non vedi l’ora di passare del tempo con loro.

    Stabilisci un canale di comunicazione prima dell’incontro

    Posta commenti sulla pagina del gruppo. Fai domande: quali birre siete più curiosi di assaggiare? Qualcuno ha già provato questo sentiero? Avvia una conversazione prima ancora dell’incontro di persona.

    Manda messaggi personali ai nuovi membri e a quelli che partecipano per la prima volta

    Comunica ai nuovi membri che c’è in programma un Meetup.

    Fai sapere ai membri che parteciperanno per la prima volta che li cercherai, e assicurati che riuscirete a identificarvi. Se i nuovi arrivati sanno che sarai lì ad accoglierli, è molto più probabile che si presentino.

    Mettiti in contatto con i partecipanti

     

    Manda un’e-mail a tutti i membri che hanno confermato la loro partecipazione. Ricordagli che non vedi l’ora di discutere delle varie birre che assaggerete, o che i tuoi nuovi scarponi da trekking sono pronti a essere inaugurati.

    Trova una giusta misura nelle comunicazioni. Ognuno di noi ha la casella di Posta in arrivo piena; se mandi troppe e-mail, i messaggi più importanti rischiano di andare persi (o i membri potrebbero scegliere di non ricevere alcun messaggio). Prima dell’evento, limitati a una o due e-mail.

    Al Meetup, trova tempo per tutti

    Se sei troppo impegnato a gestire l’evento, chiedi ai tuoi membri più estroversi di darti una mano a cercare i nuovi arrivati.

    Se hai degli assistenti, per loro è il momento perfetto per farsi avanti e aiutarti a mostrare il valore della tua comunità.

    Celebra ogni Meetup, non importa in quanti hanno partecipato

    Condividi foto per sottolineare quello che avete fatto o le cose nuove che avete imparato.

    Chiedi suggerimenti per il prossimo evento e cerca di avere sempre un Meetup in calendario.

     

    Come faccio a far partecipare le persone?
  • Non ci sono grandi segreti per migliorare il tuo posizionamento sul sito di Meetup o su motori di ricerca come Google. Il miglior modo per arrivare in cima è assicurarsi che il proprio gruppo Meetup abbia informazioni interessanti, rilevanti e utili sul Meetup. Gli algoritmi di ricerca basano i risultati su quella che ritengono la corrispondenza migliore e più utile con la parola chiave inserita per la ricerca.

    Utilizzando la sezione Argomenti del tuo gruppo Meetup farai capire ciò di cui ti occupi, tanto ai motori di ricerca quanto alle persone. Inserendo dei tag con gli argomenti rilevanti per il tuo gruppo aumenterai le possibilità di farti trovare dai membri interessati.

    Troverai i tuoi argomenti nella pagina principale del tuo Meetup, all’interno della sezione Cosa facciamo. Non è necessario che gli argomenti del Meetup siano permanenti. Li puoi modificare in qualsiasi momento. Fai progredire il tuo Meetup modificando gli argomenti del tuo gruppo Meetup.

    Più le informazioni che fornisci nei tuoi argomenti sono precise, più sarà facile che le persone e i motori di ricerca ti trovino.

    Abbiamo pensato a un paio di operazioni che ti permettono di mostrare ciò che appassiona maggiormente il tuo gruppo Meetup.

    Inserisci il luogo dove ti trovi e crea il nome del tuo gruppo Meetup basandoti sul tuo argomento principale

    A tutti noi piace essere creativi ma, per gli scopi dei motori di ricerca, il nome ideale di un gruppo dovrebbe essere molto semplice e riflettere esattamente ciò di cui tratta il tuo gruppo. Abbiamo ideato una formula facile per farti venire delle idee.

    Meetup + una o due parole descrittive + luogo

    • Meetup grafici Roma
    • Meetup cucina vegana Venezia
    • Meetup neomamme Lambrate

    Crea un breve sommario all’inizio della descrizione del tuo gruppo. Pensa a come parleresti con un amico di

    qualcosa che ti appassiona molto. Riassumi solo le parti più importanti ed entusiasmanti.

    Per “breve” intendiamo circa 100 battute: “Siamo amanti dei romanzi rosa e ci incontriamo in un caffè per discutere di libri e autori”. Ecco fatto.

    Una descrizione sintetica e dal tono amichevole attirerà l’attenzione dell’utente che ti troverà con una ricerca e saprà già cosa aspettarsi facendo clic sul link del tuo gruppo Meetup. Non è bello dare una prima impressione confusa.

    Arricchisci la descrizione del tuo gruppo con dettagli di qualità e ben ponderati

    Il resto della descrizione del tuo gruppo Meetup deve includere dettagli su chi dovrebbe unirsi al gruppo, ciò che i membri possono aspettarsi e quali tipi di attività proponi. Per avere ancora più spunti, guarda qui come scrivere una buona descrizione per il tuo gruppo.

    Non devi raccontare a tutto il mondo la storia del tuo gruppo. Assicurati di inserire le informazioni rilevanti: non c’è bisogno di esagerare, o chi si imbatte nel tuo gruppo potrebbe sentirsi a disagio. La descrizione del tuo gruppo non è incisa su pietra, puoi modificarla in qualsiasi momento.

    Bonus: collega il tuo gruppo Meetup ad altri luoghi del web

    Per stabilire se un sito è utile, una delle tecniche usate dai motori è verificare se altri siti internet contengono link a quel sito. Inserisci sul tuo blog un link al tuo gruppo Meetup, o fallo inserire ad altre persone sui loro siti.

    Non perdere troppo tempo su questo passaggio: è utile, ma non bisogna esagerare. Non devi far pensare che il gruppo a cui rimandi sia spam.

    Non imbrogliare

    Alcune persone cercano di aggirare il sistema con elenchi di parole chiave invisibili o contenuti ripetitivi. Non farlo anche tu. Elenchi di parole chiave e testi ingarbugliati non aiutano i potenziali membri a capire se il gruppo fa al caso loro oppure no. I motori di ricerca vogliono che gli utenti siano soddisfatti dopo aver fatto clic su un link. Non vogliono che gli utenti, dopo il clic, tornino subito indietro perché il link non era rilevante per le loro ricerche.

    Contenuti ripetitivi, “linguaggio non umano” e altri sistemi progettati per ingannare i motori di ricerca possono far sì che il tuo gruppo Meetup venga tolto dalla lista e rimosso completamente dai risultati di ricerca. Questo vale sia per i motori di ricerca sia per le funzioni di ricerca sul sito di Meetup. Vogliamo che tutti nella nostra community si comportino correttamente e seguano le regole.

    Ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) per il tuo gruppo Meetup
Meetup Organization Network logo

Interested in learning what it takes to build a great Meetup group? We’re excited to introduce you to the Organizer Network, a community of leaders who can help you take your group to the next level.

Join the org network
Storie e ispirazione
View (Mostra tutti gli articoli (2))
  •  

    I membri decidono di unirsi a specifici gruppi per diverse ragioni

    I membri si uniscono ai Meetup per…

    Imparare qualcosa

    Fare qualcosa

    Costruire relazioni

    Il tuo gruppo Meetup è una comunità coesa, accogliente, appassionata e con obiettivi comuni, e la homepage del tuo Meetup racconta una storia.

    Ecco alcuni modi per creare un Meetup che incoraggi per le persone a partecipare:

    SÌ: Scrivi una descrizione amichevole e accurata

    Imposta della aspettative. Un club del libro o un corso di programmazione possono essere esattamente quello che un potenziale membro sta cercando, ma se la descrizione o troppo corta, o troppo lunga, queste persone potrebbero non fare il passo successivo e unirsi al tuo gruppo. L'equilibrio è fondamentale.

    Dai ai membri potenziali un’idea dell’atmosfera del tuo Meetup. Sii chiaro rispetto a quello che devono portare quando partecipano agli eventi e a quali esperienze vivranno.

     

    NO: Non caricare la descrizione di regole.

    Concentrati sulle qualità positive che vuoi nella tua comunità e traccia un profilo dei tuoi membri ideali.

    SÌ: Seleziona foto che sottolineano la tua personalità.

    Sul tuo profilo da organizzatore usa una foto in cui ti si vede chiaramente. Una buona foto comunica ai potenziali membri che sei una persona vera e instaura un rapporto di fiducia ancora prima che vi conosciate.

    Seleziona una foto per la cover del tuo Meetup. Se non hai ancora foto, non c’è problema! Scegli una foto che rappresenta l’identità del tuo Meetup.

    NO: Non usare foto generiche e non lasciare vuoto lo spazio delle foto.

    Non avere nessuna foto sul tuo profilo o all’interno del gruppo è un’opportunità mancata! Una bella foto racconta chi sei tu e chi sono i tuoi membri.

    SÌ: Mantieni il calendario pieno di Meetup interessanti.

    Dopo un evento, metti subito in calendario il prossimo. Raccogli suggerimenti per nuove attività e da’ ai tuoi membri qualcosa da aspettare. Trova un ritmo che ti sia congeniale e che abbia una certa costanza.

    NO: Non mettere in programma Meetup a cui non puoi partecipare.

    Un Meetup che si ripete automaticamente ti riempie sicuramente il calendario, ma devi essere in grado di gestirlo. Se c’è un Meetup a cui non puoi partecipare, cancellalo e informa i tuoi membri.

    Le pagine online del tuo Meetup ti aiutano a migliorare le esperienze di persona. Dedica tempo a rendere la homepage del tuo Meetup la migliore possibile!

     

    Perché i membri si uniscono ai Meetup
  • Fare l’organizzatore di Meetup porta con sé molti vantaggi.

    1_6qPLHi-tcCKR4QyNPFlTLA.jpeg

    Acquisire nuove competenze, perfezionare quelle esistenti, raggiungere obiettivi, instaurare amicizie durature: le community sanno come ricambiare i tuoi sforzi.

    Nuove competenze

    Yvonne, organizzatrice di NYC Tiny House Build: Empowering Women/Girls Meetup, ha avviato il suo Meetup dopo essersi chiesta come mai non sapeva usare gli attrezzi che vedeva nelle ristrutturazioni edilizie del suo programma preferito. Ha pubblicato il suo primo Meetup con una semplice premessa: chi vuole usare una motosega tagliamuri insieme a me?

    “Avevo un po’ paura ad usare una motosega tagliamuri. Avere qui altre donne mi ha aiutato, non mi sono sentita abbandonata a me stessa. Stavamo per imparare a usarla tutte insieme!”

    Molti Meetup più tardi, i suoi membri afferrano con sicurezza motoseghe tagliamuri (e molti altri utensili). I vantaggi garantiti dalla community si sono moltiplicati ed evoluti. “Ho iniziato dicendo che avremmo imparato a usare gli attrezzi da lavoro” dice Yvonne. “Ora costruiremo un mezzo con cui altre donne impareranno da queste donne ad usare gli attrezzi.”

    Community di successo

    Jace e Yasmin hanno dato il via a Brick Oven Brooklyn con un obiettivo ben definito: trovare un forno in mattoni e cucinare insieme ad altre persone. Quello che era nato come un interesse di nicchia si è trasformato in una community così sviluppata che un solo forno non ha potuto più contenere tanto calore.

    Insieme hanno lavorato per raccogliere fondi e dotarsi di un forno più grande, e ora riescono a ospitare Meetup aperti a chiunque nella community porti qualcosa da cucinare. La piccola community di cucina che speravano di creare si è espansa fino a includere qualsiasi abitante del quartiere con qualcosa da cucinare! Il loro record attuale è di 94 pizze in 3 ore.

    Amicizie solide

    Non tutti gli organizzatori di Meetup hanno l’obiettivo di creare qualcosa di nuovo. A volte le community sono costruite attorno alla riscoperta di vecchie passioni. Ryan ha creato North Brooklyn Brass Band Collective  per trovare altri musicisti occasionali che provavano nostalgia per gli strumenti suonati nella banda delle superiori. La sua unica speranza era trovare uno sbocco per la sua laurea in musica. Meno di un anno dopo, il suo Meetup è passato dalle jam session della domenica pomeriggio alle parate su strada. Ryan confessa: “Dai tempi della banda scolastica, non avevo più fatto parte di un gruppo di persone così straordinarie e così amanti della musica. Questo Meetup è diventato più di una semplice attività del fine settimana: è diventato una famiglia”.

    Fare l’organizzatore di Meetup porta con sé molti vantaggi che ti aspetti, e molti altre che ti stupiranno.

    Le ricompense dell’organizzazione